Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

http://www.bentornatocaravaggio.it/#Antonio_Felice_Caiazzo

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

Leggi i commenti

Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

Nola, la cittá di Giordano Bruno(filosofo),di Giovanni Merliano(scultore e architetto),di Ambrogio leone(Medico filosofo umanista),Tommaso Vitale,

Dista da Napoli circa una 30 di Km ed é facilmente raggiungibile
tramite l'autostrada Napoli-Bari, Nola e' una delle
cittadine piu' famose del Mezzogiorno.
Ha tradizioni secolari e ne sono testimoni il
DUOMO, in stile neoclassico, le chiese trecentesche
di S.Felice e S.Biagio (detta delle Misericordia) , i
cinquecenteschi palazzi Covoni e Orsini.Ne sono le inappellabili testimonianze.
Tra i personaggi storici che hanno avuto in qualche
modo rapporti con Nola, ricordiamo: Bruno
Giordano, nato in questa terra, morì a Roma
bruciato vivo a Campo de' Fiori (XVI Secolo);
Pomponio de' Algerio, anch'egli nato a Nola morì a Roma in una caldaia di olio bollente
perche' luterano (XV secolo); l'Imperatore Ottaviano Augusto; che volle morire propio quí nella
casa dei suoi antenati.(14 a.c.).
Ma il personaggio che viene ricordato con più solennita' e' sicuramente S.Paolino (Ponzo
Meropio Paolino 353-431 d.c.) che fù Vescovo a Nola. A Lui e' dedicata la festa dei
Gigli ed a Lui e' attribuita l'invenzione delle campane (dette Nolae o Campanae).
La festa dei Gigli ha origine il 26 Giugno di un anno non precisato del V° secolo.

Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.
Nola.le foto sono del mio amico Piero godete.

Leggi i commenti

Modi di dire.-o´ttozzabancone,o´ddrattiene e Ciccarielli!

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

MANNÀ A PIGLIÁ ‘O DDRATTIENE:-

MANNÀ A ACCATTÀ ‘O TTOZZABANCONE:-

Ad litteram: mandare a comprare l'urtabancone;-mandare a prendere l´intrattenimento.

Qualche anno fa da noi, nel cuore del sud;- quando le famiglie erano ancora dette patriarcali, si aggiravano nelle case stuoli di fanciulli,le famiglie erano numerose e spesso la gioia portata dai pargoli con i loro giochi antichi;- impediva alle donne di casa di avere momenti di intimitá con i propi uomini.-E comm´se´fa´?-Se´fa´...se´fa´!!- Anzi meglio dire si faceva!!!-Voi vi chiederete come?-Io vi rispondo semplice:-spegnete la Play Station, la TV.niente telefonini,e ascoltate attentamente,per farvi capire ai miei tempi questo tipo di situazioni ...si risolvevano o con

l´aiuto di un buon vicino oppure con l´aiuto do´”Putecaro”.-Avete capito bene il casandduoglio il pizzicagnolo...insomma il Salumiere, ma tu quale Ausciian(Auchan) e quale.. Stand";- (Standa); o´putecaro é un´altra cosa .... e poí...gli animatori non c´erano.

Granelli di sapere:

Dovete sapé”.... che l´attivitá del salumiere o del droghiere era registrato dai nostri nonni alla voce Puteca´da lí il nome: “ va´ ´a´ ddó´Putecaro” sempre che il putecaro era di sesso maschile,se invece era una lei si andava “a´ddá Putecara”.(Puteca-Bottega-Putecaro-Bottegaio).

O´Putecaro, - essere putecaro a Napoli é molto di piú che essere il padrone dei grandi magazzini nel centro di Milano,non vi dico a´Cmmtile (Cimitile)- il mio piccolo paesino di provincia quattro anime che si conoscevano tutte;-essere bottegaio a Cimitile significava avere un ruolo che andasse oltre le aspettative, era un moderno consulente commerciale,

un´anticipazione di marketing televisivo,infatti ti consigliava come spendere al meglio i pochi soldi che le famiglie avevono a disposizione. In certi casi un finanziatore, infatti basta pensare a tutti quei piccoli agricoltori che lavoravano la terra e che quindi dovevano attendere il raccolto per poter saldare i conti accumulati durante il periodo lungo della semina.-In altri casi come nel mio diventava una sorta di animatore;-Mi spiego:

Anticamente, quando la mia presenza impediva a mia madre di avere un incontro ravvicinato con mio padre.-Allora, previo accordo,con il bottegaio (salumiere, droghiere)oppure con la vicina con cui si aveva maggior confidenza, ti mandava dall´uno o dall´altro a fare delle piccole commissioni;- erano coloro che si assumevano il compito di intrattenermi, con favolette o distribuzione di piccole leccornie, questo accadeva anche con altri bambini che le mamme gli inviavano con la frase stabilita:( dal bottegaio di solito si andava ): accattà “ 'o tozzabancone”

(dal Bottegaio si andava a comprare L´urtabancone) mentre dalla vicina si andava a chiedere se teneva

“nu´poco´e ´ndrattiene”(se avesse un poco di intrattenimento):

La storia siamo noi:

MODI DI DIRE:-

Nel primo caso quando ti mandavano dal bottegaio dicevano cosí: -sient´ bell é mammá”(Senti bello di mamma) “va´a´ddó putecaro a ppigliá nu´poco”´e tozzabancone”. Vale a dire:( vai per favore dal bottegaio a comprare un poco di urtabancone?- nel secondo caso ci dicevano cosí:- Weee ...weee....bell´e mamma sojie”( frase identica a quella di prima) stessso significato!!!-

Va´addú ´ Michelina... e fatt´da´ nu´poco´e ´ndrattiene!!!-(con questa scusa ti mandavano dalla vicina che nel mio caso si chiamava Michela, il tutto in italiano viene cosí tradotto: vai da Michela e digli di darti un pó di intrattenimento).-ovviamente loro capivano,ed inizavano a raccontarti favolette ti porgevano qualche dolcetto per trattenerti lontano da casa, e per non distogliere i genitori dalle loro faccende domestiche vogliamo chiamarle cosí?-Chiamiamole cosí,che vi posso dire!-

Altri tempi ed altre disponibilità!- Vuije quá “GS”(ma quale centro commerciale) VIVA IL SALUMIERE!!-Ora voi vi chiederete come mai chist´ nce´ ddice´ sti´cose(come mai lui ci racconta queste cose). Semplice perché fu durante una mia uscita dal bottegaio che ebbbi il mio primo incontro con S.Agostino,ero poco piú di un bambino;- no...nooo!-.. Non facciamo confusione, non sto parlando di Aurelio Agostino di Ippona conosciuto semplicemente come S. Agostino o come Doctor Gratiae ( Dottore della Grazia) Padre dottore e santo della chiesa cattolica insomma il mio filosofo preferito insieme a “Bruno da Nola”.Io alludevo ad “ Agostino Esposito” il secondo genito di zije “Maria a´ bionda, e zjie Aniello o´Ciccariello” chiamato dai vicini ,”Masto Austino”-(Mastro Agostino) lui non era

l´Agostino di Ippionia e non era ne Dottore e ne santo, come io erroneamente avevo capito .Mi spiego-- lui abitava di fronte casa mia e di mestiere era mastro muratore,ed insieme ai fratelli era propietario di un impresa edile.Conosciuta col nome: de´ i ´Ciccarielli (Soprannome,da noi si usava cosí,il vero nome era Fam:Esposito).

Io l´avevo ingenuamente scambiato per il piú noto santo, inquanto una volta la mamma di Agostino zije´ María a´ bionda, gridando disse :mannaggia Santa Austino ma non cosí ...tutto attaccato (Santaustino.)ma cá´si ´nsurdute´e mezzora ca te sto´chjammann´!-Vuó ´scennere o´no!!*-(scendi oppure no*)(Invocó il figlio a voce alta chiedendogli se per caso fosse stato colpito da una otite acuta, visto che non percepiva nessuna risposta da parte del figlio.Poi aggiunse “Santa Austinomioperduoname*”!!!(Sempre una parola Santa Agostino mio perdonami*)-Mo.... dico io un bambino che sente invocare il propio figlio,da una cosí pia donna...e addirittura poco dopo, prega il figlio di perdonarla per aver alzato la voce. Ne´vouje che avesseve pensat!!- Per me Santa Agostino non era di Ipponia ma ´e´Cmmtile(di Cimitile).- Ed era Agostino;- il figlio di zia Maria e abitava di fronte casa mia.Giá voi ridete, vorrei vedere voi!- Nei panni di un bambino che avrá avuto si e no sei anni. Tenete presente che i miei sei anni non erano come i sei anni di adesso;- Ipod, Ipad,Tabless,noi si giocava ca´fionda;-(lanciasassi) e

mangiavamo fricassea e´verdure, filoscio cu´e´cepolle.

Storia nel piatto:

* Filoscio é un francesismo di noi napoletani; difatti lo prendiamo a prestito :dal francese filoche che a sua volta proviene da fil, si vuole intendere con questo termine una frittata molto sottile tale da poter essere convenientemente arrovesciata (rivoltata su se stessa) fino ad assumere una forma oblunga e soffice.

Ricetta e Preparazione:Affettate le cipolle mondate della pellicola esterna in senso longitudinale ; ponetele in acqua fredda e dopo una mezzoretta sgrondatele ed asciugatele con un canevaccio, ponetele in una teglia con abbondante olio fatele irrorare con parsimonia facendo bene attenzione di non annerirle e, lasciatele stufare a fuoco sostenuto; quando avranno preso quel bel colore ambrato, raccoglietele con una schiumarola e ponetele in una terrina.

In una grossa ciotola rompete le uova, battetele a spuma, aggiungendo un goccino di latte, il pecorino , sale e pepe; nella stessa padella se occorre aggiungetevi dell´olio e versatevi le uova questo a piú riprese e su ogni frittatina adagiatevi due cucchiai di cipolle, e rivoltate la frittatina sottile su se stessa e adagiatela su di un piatto a forma oblunga.

Accompagnate la frittatina con un bel secco bianco di Solopaca.Buon appetito.

Ps. o´vine´adda´essere´fridd´.

Leggi i commenti

Gli amici Trevigiani PER FERIE MA ANCHE PER DEGUSTARE UN PROSECCO

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

Gli amici Trevigiani PER FERIE MA ANCHE PER DEGUSTARE UN PROSECCO

Locanda Sandi - locandasandi.it - Specialità Trevigiane nel cuore del Prosecco di Valdobbiane.Per guardare foto e prezzari cliccate sul link sopra.

Gli amici Trevigiani PER FERIE MA ANCHE PER DEGUSTARE UN PROSECCO

Leggi i commenti

INVITI E DESCRIZIONI

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

Leggo con estremo piacere il Suo racconto che conferma il mio personale interesse per i

Suoi progetti e naturalmente la Sua persona.
La Sua partecipazione rappresenta un grande onore per l’organizzazione ma soprattutto un contributo di grande prestigio per l’evento e per gli scopi che esso si propone.
Ho pensato molto attentamente prima di rispondere alla domanda che Lei mi pone al termine della Sua scrittura, in quanto effettivamente la Sua attività non è collocabile in una sola sezione dell’evento, ma ha riferimenti validi e interessanti per più tipi di presentazione. Mi spiego. Indubbiamente per originalità e valore dovrebbe essere inserita nel contesto dell’esposizione. Ma il contenuto è anche affine al tema del Concorso. Tuttavia la collocazione o nell’una o nell’altra, pur essendo perfettamente corretta e la scelta più facile, sarebbe, secondo i miei canoni di direzione artistica, oltre che troppo rigorosamente “didattica” sarebbe anche eccessivamente riduttiva per l’attività stessa, in quanto abbasserebbe di livello la Sua creatività artistica, ma anche per l’evento che invece intende proprio elevare, promuovere, proporre ciò che di più interessante e originale viene creato in nome di Caravaggio.
In considerazione delle Sue ricerche, dei testi già prodotti e di quelli ai quali sta lavorando, dell’originalità e del contenuto delle ricette, io tradotto il tutto, così:
Un Autore e Artista che rappresenta l’alta ispirazione alla quale induce la vita e l’attività artistica di Caravaggio e che traduce questa ispirazione nel meraviglioso mondo dell’arte culinaria.
A questo punto credo che la Sua persona, le Sue opere le Sue ricerche oltre ad essere presentate nell’esposizione possono essere portate a simbolo di questa trasposizione e quindi del tema specifico de “La tavola di Caravaggio”. Lei e la Sua attività siete praticamente la dimostrazione del perchè e di cosa io intendo raccontare e far conoscere al pubblico con “La Tavola di Caravaggio” nell’ambito di “Bentornato Caravaggio”. Se posta in questi termini, la Sua posizione sarebbe di tutto rilievo nell’evento e potremmo dedicare una presentazione specifica alla Sua attività nel momento di apertura del settore quindi nella serata ad esso dedicata. Ovviamente in questi termini, le Sue ricette non potrebbero concorrere ma la Sua intera attività, ricette comprese, sarebbero il modello, il simbolo che l’organizzazione ha scelto. E’ sottinteso che la Sua presenza renderebbe il momento ancor più interessante.
Spero di aver spiegato bene e a sufficienza la mia idea, almeno per il momento, così che Lei possa valutare al meglio se accettare o, e questo ovviamente senza alcun problema, partecipare come semplice espositore o iscrivere le Sue ricette al Concorso.
Per trasparenza e correttezza da parte dell’organizzazione, devo sottolineare che non sono previsti la corresponsione di un gettone di presenza dell’Autore e il rimborso spese di viaggio dello stesso e di spedizione della/e opere. Possiamo invece garantire la nostra ospitalità per il pernottamento nel caso l’Autore desideri soggiornare a Caravaggio.

In attesa di Suo riscontro, resto a Sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento tramite mail o anche contattandomi al numero che è indicato in coda.
Cordiali saluti
Silvia Del secco
Direttore Bentornato Caravaggio
Presidente Decima Musa Caravaggio
direttore@bentornatocaravaggio.it

Leggi i commenti

é scoccata l´ora x

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo



BENTORNATO CARAVAGGIO
nell’ambito della manifestazione “io, Caravaggio”
organizzata da Comune di Caravaggio
evento a cura di Decima Musa Caravaggio

Innanzitutto ringraziamo tutte le Firme in indirizzo per l’interesse e l’attenzione mostrati alla manifestazione “Bentornato Caravaggio”.
La Vostra adesione, oltre ad essere un contributo prezioso alla crescita qualitativa dell’evento, offre un’opportunità culturale davvero straordinaria per la città e il pubblico.
Sarà quindi un grande onore per l’organizzazione e l’Amministrazione Comunale ospitare le Vostre prestigiose opere.

Vi ringraziamo inoltre per aver dato risposta di partecipazione in tempi brevi e con un anticipo considerevole rispetto alle date dell’evento, aspetto questo che ovviamente consente di poter svolgere al meglio l’attività di promozione.
Vi informiamo quindi che l’organizzazione procederà come segue.
Una prima conferenza stampa sarà indetta per mercoledi 8 maggio 2013.
Contenuto della conferenza saranno la conferma della data e della location dell’evento e la presentazione ufficiale delle Firme e delle opere che saranno esposte.
Contemporaneamente alla conferenza stampa gli stessi contenuti saranno pubblicati sul sito dell’evento www.bentornatocaravaggio.it
Ricordiamo che provvederemo alla pubblicazione di pagine all’interno dello stesso sito, che le pagine, in numero illimitato, sono dedicate al Vostro Nominativo, alla/e opere in esposizione, alla Vostra attività generale e che realizzazione, pubblicazione e mantenimento nel sito delle stesse non comportano per Voi alcun onere.
Nella sezione Archivio/espositori Convention, è visibile la composizione grafica e la struttura delle pagine dedicate alle Firme.
La seconda fase della promozione dell’evento si svolgerà attraverso l’informazione continua nei network, con altre due conferenze stampa, anche on line, in date più ravvicinate all’apertura della alla data dell’evento e la diffusione di materiale pubblicitario quali locandine, manifesti e programmi.

Per poter procedere quindi con le varie fasi di promozione, poichè in tutto il materiale che andremo a produrre a partire dalla prima conferenza stampa dovranno essere elencati i Nomi e le opere delle Firme partecipanti, Vi chiediamo cortesemente, oltre che di restituirci ovviamente conferma di adesione, di fornirci schede, testi, grafica o quanto altro riterrete opportuno o volete sia diffuso relativamente al Vostro Nominativo e alla/e opere . Ovviamente, pur senza travisarne i contenuti, per l’inserimento nei vari mezzi promozionali, potrebbe rendersi necessario da parte dell’organizzazione una minima elaborazione del Vostro materiale.

Inoltre, alcune Firme hanno già reso noto alla Direzione la loro disponibilità a presenziare alla manifestazione. Questo ci onora e ci offre l’opportunità di organizzare e inserire nel programma eventi e incontri con gli Artisti. Non appena il programma sarà più strutturato, Vi comunicheremo le nostre intenzioni in modo da poter concordare con Voi date e tempi in base alla Vostra disponibilità.

Ricordiamo che, così come descritto nel sito ufficiale dell’evento, la Convention “Bentornato Caravaggio” si svolgerà dal 28 settembre al 6 ottobre 2013 a Caravaggio, avrà come location il Palazzo Municipale di Caravaggio e che tutte le Sale del Palazzo saranno allestite per l’evento.
Le Arti attraverso le quali la Convention racconta il Maestro Caravaggio, la diffusione e il mantenimento della sua arte e l’ispirazione alle sue opere sono:
Arti Visive (pittura, disegno, fumetto, scultura, arte tessile, videoarte, fotografia d’arte, cinema e installazione
Arti performative (teatro, danza e musica)
Arti gustative ( cucina, enologia, gastronomia)
Letteratura e Comunicazione (narrativa, saggistica, giornalismo, promozione arte e cultura)

Detto questo questo, in attesa della conferma definitiva di cui sopra e che ovviamente auspichiamo positiva, siamo lieti di comunicare la rosa delle opere e delle Firme 2013, un omaggio davvero prestigioso all’Arte di Caravaggio.

Letteratura
“il Sogno di Caravaggio” di Rossella Montecchi - Giovane Holden edizioni
“All’ombra di Caravaggio” di Susanna Cantore - Effequ editrice
“Caravaggio, il fuoco oscuro” Linda Murray - Aliberti editore
“Caravaggio o della Vulgata” “Caravaggio a Roma” “Michelangelo da Caravaggio” “Natura in vetro” di Daniele Radini Tedeschi - De Luca edizioni d’arte
“la Natura morta” di Francesca Santucci

Arti Visive
“il Canestro di Caravaggio” - Scultura in ceroplastica di Paola Nizzoli
“il Caravaggio”, “Il pittore e la modella” “le modelle di Caravaggio” - Fumetti di Milo Manara
“le grandi opere di Caravaggio” - kawaizzazioni di Tomoko Nagao
“Abbozzo pittorico per Caravaggio” - Installazioni e dipinti di Igor Boza Borizan
“Ieri sera Caravaggio” - Dipinti e sculture di Luca Vernizzi
“la luce cara a Caravaggio” Illuminazione e creazioni di Davide Groppi
“Caravaggio” – creazione di Murano Gianni Seguso
“Caravaggio” - arte tessile di Tessitura Toscana
“i Modelli di Caravaggio” fotografia d’arte di Mycollection
“Calice e Brocche” creazioni d’arte di Munus

Arti performative
“L’uomo Caravaggio” – testo e spettacolo di Alberto Macchi

Comunicazione (settore di sola promozione)
“La notte di Caravaggio” “Caravaggio e Caravaggeschi” mostra di Comune di Peccioli
“l’Urlo e la luce” mostra di Roberto Filippetti

Arti gustative - settore abbinato al Concorso “La Tavola di Caravaggio”
“l’uva da tavola” - testo di Bayercropscience
Ho cucinato per Caravaggio” - testo e ricette di Antonio Caiazzo
“Caravaggio” - produzione vinicola di Colle dell’Aia
Ricette pervenute per il Concorso


Nel contesto dell’esposizione saranno inoltre riproposti alcuni dei testi dell’edizione precedente.

A disposizione per ogni ulteriore chiarimento, Vi saremo grati di un riscontro a breve termine.


Cordiali saluti

Silvia Del Secco
Direttore Bentornato Caravaggio
Presidente Decima Musa Caravaggio
direttore@bentornatocaravaggio.it
presidente@decimamusacaravaggio.it

Leggi i commenti

Biochimica ma va!!! Autoprotolisi.

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

DISCORSO DI CHIMICA E PROPEDEUTICA BIOCHIMICA

CON UN AMICO DI VECCHIA DATA:

EQUILIBRIO IONICO IN SOLUZIONE:

Se´ chiammano accussí tutti - chill´equilibri ionici ca vann´a´coinvolgere l´autoprotolisi - fosse o´rilascio do´ jone idrogeno, propete´pecché:- l´acqua ´enn´nu´ solvente capace di autoprolisi,- ca´nun´é propete´na´brutta parola anzi cchiú´..´nillá ´ne´ parlamme!-

Si chiamano equilibri ionici in soluzione quelli che coinvolgono l'autoprotolisi (rilascio di ione idrogeno) del solvente.VE VOGLIO FA´CAPÍ:- L'acqua e' un solvente capace di autoprotolisi l´abbiamo detto e ridetto ma io.. vo´ voglio ripetere fino a´vo´fa´tras´dinte a´sta´ capuzzella´bella!-E´ pecché?-Perché!-Simply sta´situazione da luogo:- ad equilibri ionici, di scambio di ione idrogeno. Gli equilibri ionici in soluzione acquosa sono molto importanti in medicina:figuratevi o´sape pure mammá:- (il nostro corpo e' costituito per il 70% in peso da acqua), ma sono resi complicati dalla coesistenza di riferimenti a teorie diverse, che comportano una terminologia spesso imprecisa e confusa.

Esistono tre teorie importanti, ciascuna delle quali e' una evoluzione della precedente, dovute a:

1) Arrhenius: - Quello che io in napoletano chiamo ARRÍÍEJE Che in italiano potrebbe tradursi con il termine stai Calmo:-(Unalro modo scherzoso per comprendere materie con terminologie pallose).

2.Bronsted e Lowry :- MENTRE I SECONDI LI TRADUCO NEL NOSTRO DIALETTO CON IL NOME DI LAWERIENZO E´CUMPAGNE!- Stiamo a casa mia in Menteland si puó fare.-cosí é piú piacevole parlare e´sti´cose:

3.Lewis: O´CHIAMO LUÍ(DIMINUTIVO DI LUIGI)

STATEME A´SENTÍ:

Per gli scopi della nostra discussione e' preferibile usare la seconda, ma non si puo' fare a meno di conoscere i rudimenti della prima perche' i suoi termini fondamentali sono ancora spesso usati per descrivere la fisiopatologia respiratoria.

LA TEORIA DI ARRHENIUS

Svante Arrhenius (attivo a Stoccolma alla fine del 1800) propose la prima teoria coerente degli acidi e delle basi:

  1. un acido e' una sostanza che in acqua puo dissociarsi, liberando ione idrogeno; ad es. HCl --> H+ + Cl-

  2. una base (o alcali) e' una sostanza che in acqua puo dissociarsi, liberando ione idrossido (chiamato anche ione ossidrile); ad es. NaOH --> Na+ + OH-

  3. PE´VE FA CAPÍ: AIUTATEVE CU´É LINK:

Gli idrossidi sono composti ternari formati da un metallo, ossigeno e idrogeno ed hanno formula generale M(OH)n, dove n è il numero di gruppi anione idrossido (-OH-) legati al metallo (NO "ossidrile", secondo nomenclatura IUPAC 2000 e 2005). Gli idrossidi disciolti nell'acqua rilasciano il gruppo OH- e uno ione metallico positivo.

Formula di struttura di uno ione idrossido (OH-). Sono indicati anche i lone pairsull'atomo di ossigeno.

Rappresentazione 3D di uno ione idrossido (OH-)

Sono tutti basi di Arrhenius più o meno forti e si possono formare tramite reazione formale tra l'acqua e un ossido basico, come negli esempi:

H2O + Na2O → 2NaOH

H2O + CaO → Ca(OH)2

3H2O + Al2O3 → 2Al(OH)3

Sempre pe´nce´capí:

4) una soluzione e' acida se contiene un eccesso di ione idrogeno, basica se contiene un eccesso di ione idrossido.

un acido (o una base) si definisce forte se si dissocia irreverisbilmente (e quindi completamente), debole se si dissocia reversibilmente (e quindi parzialmente), stabilendo un equilibrio tra le specie dissociata e indissociata. Si considerino i seguenti esempi:

acido forte: HCl --> H+ + Cl-

acido debole: HNO2 <==> H+ + NO2-

base forte: NaOH --> Na+ + OH-

base debole: NH3 + H2O <==> NH4OH <==> NH4+ + OH-

Prima di passare alla seconda teoria:

Sempre pe´nce´capí meglije, leggetevi questa notuccia piccerella:

L'idrogeno:-do´greck ´idor (dal greco ὕδωρ "hydor", acqua; siccomm´a´ radice γεν/γον vo´significá´´dare vita, ecco:generare,sarebb´a´parola justá´(giusta*)ma che sto´a´ddí´´.....a parola é (generare vita) Pe´chest´a putimme chiamma´senza indugio generator´d´acqua´,( quindi generatore d'acqua): chist´foss´o´ primm´element´chimico da´tavula periodich´ dell´elment´. (è il primo elemento chimico dellatavola periodica degli elementi), ha come simbolo H e come numero atomico 1. Si nui ´o´guardamm´;- al suo stato elementare ´nca ´accurgimme.... ca´ijsse´esiste sotto forma di molecola biatomica e´ tene´ comme´simbl´ Acca-Doije;( H2),(e tiene come simbolo H2),chest´sta a´significá´...ca´:- a´pression´atmosferich´..... oppur´a.....´temperatur´ambient´(298 K) é´ nu´gass´ca´nun´ tene´ne addore....e´ne ´o´culor.

Allo stato terra terra (elementare) esiste (sottoforma di molecola biatomica), H2, che a pressione atmosferica e a temperatura ambiente (298 K)altro non é che:- (un gasincolore e, inodore);-Ma vista´

da´vicino,assumiglia a´ Katarina´!-Chella´ca´sta´e´casa difronte a´ me.- Signó na bella femmena,crediteme!- ´Ncoppa ´a´ trentina...´na´bionda- uocchie azzurr´.. é na´russina´bella si!!-Ma...na´frevaiola- pe´niente subbeto

sa´appiccia!- Chillu´povero giovane do´marito;-ne fa´....uuhh!- ´E´ fiurelle!-.....(L´idrogeno é altamente inffiammabile come Caterina) (date uno sguardo alla voce:- sezione Diidrogeno).
L'idrogeno cumme´element´ .......jenne´ tra ´e´ cchiú liggieri,- ´e´ tra ´e´ cchiú assai.. presente, dinte´a´tutto l´universo canusciuto.(è l'elemento più leggero e più abbondante di tutto l'universo osservabile).Signora - Marí- Figurateve´...´ca´sta´pure dinte´a´l´acqua... cu´na´percentual´ca´s´aggira attuorno o´unnició virgole - ´o´- dicennove pe´ciento.-E dinte´a´ tutto-´e´compost´organici ´e´;- pure´dinto´a´tutti gli organismi ca´ vivene´. (È presente nell'acqua (11,19%) e in tutti i composti organici e organismi viventi). L'idrogeno forma composti con la maggior parte degli elementi, spesso anche per sintesi diretta.Wagliúuu!- Pe´ ve fa capí e stelle songh´´- composte pa´maggiora parte e´idrogeno.( Le stelle sono principalmente composte di idrogeno nello stato di plasma di cui rappresenta il combustibile delle reazioni termonucleari,va buó ncoppa a´Terra pe´furtuna´vosta!- Allo stato libbero ´e´ mulecolar se´trova scarzzament´...sinnó ´eehh´.... sai e´ fucarune´..Santa Antuono...S.ANTUONO mio;- scansaci tu!-( Mentre sulla Terra è scarsamente presente allo stato libero e molecolare e deve quindi essere prodotto per i suoi vari usi. In particolare questo elemento è usato nella produzione di ammoniaca, nell'idrogenazione degli oli vegetali, in aeronautica (in passato nei dirigibili), come combustibile alternativo e, di recente, come riserva di energia nelle pile a combustibile. Inoltre è occluso in alcune rocce, come il granito).

MA..MO!..PASSAMM´ A´ SICONDA ...TEORIA:

A´Teoria ´e´ Bristiend e Lawrienz: perché si´ fossero´ e Napule´nuije ´e´ chiammassemo

ACCUSSÍ !!!-

LA TEORIA DI BRONSTED E LOWRY:

A´Primma teoria chell´ ´e´ Arrjeje*!!!-(Stai - *Calmo).

( La teoria di Arrhenius ) individua alcune caratteristiche importanti delle soluzioni acide e basiche,ma doppe´nu´bell´poch´ ´e´ tiempe ´nca´accurgettemo ca´nunn´era´abbastanza,(si rivelo' ben presto insufficiente); basta -´pnsá:-ca´pe´spiegá ´a´basicitá ´dde´ soluzioni ´e´LLammoniach aveva:- primm´ipotizzá ...´a´formazione.. ´e´ l´idrossido´e´ammonio.Ca´po´allurdeme..... allurdeme... dinte´.... ´a´ cumposizion´... é ´prisente..si ...ma- so´quantitá irrisorie..ma famm´o´piacere´...e´Arriiieje... nu´ poco!!-(Basti dire che per spiegare la basicita' delle soluzioni di ammoniaca doveva ipotizzare la formazione dell'idrossido di ammonio, un composto presente soltanto in minima quantita' nella soluzione (si veda l'esempio riportato sopra).- Attuorno ´o´mill-e-novicient-vinticinq-sti-ddujie- Lawrienz ´e´ cumpagn´...proupunetteno na´teoria nova - ca´ ´t-neva..cunto..´e´ cierti autre*(altre*)..scuperte assai importante.

( Intorno al 1925, Bronsted e Lowry proposero una nuova teoria, che teneva conto di alcune scoperte rilevanti e che si ispirava alla teoria delle ossido-riduzioni. Il singolo punto piu' rilevante e' il seguente: lo ione idrogeno e' molto reattivo (infatti e' un nucleo nudo, un protone isolato) e non si trova come tale in soluzione, ma sempre combinato con altre sostanze; gli equilibrio ionici sono quindi scambi di ione idrogeno tra un donatore (l'acido) e un accettore (la base).

L'AUTOPROTOLISI DELL'ACQUA:

Autoprolisi...e´...che´-deee´?-

Dunque... Nouije - sapimm´ca´laccqua´..tene´ na´dubblefess´!!!-(doubleface) base - acido

Sappiamo che l'acqua assume un comportamento sia da base che da acido, per questa è definita anfiprotica.Che vole´significá.che- in presenza di un acido reagirà come una base mentre in presenza di una base reagirà come un acido. Poichè questo che ho detto esprime una doppia relazione:

2H2O -----> H3O+ + OH- e 2H2O <------- H3O+ + OH-

quindi ne vale la definitiva relazione:

2H2O <-------> H3O+ + OH-

cioè un equilibrio, chiamato equilibrio di autoprotolisi.

essendo una reazione all'equilibrio è possibile determinare

la sua Kc

Kc = [H3O+] [OH-] / [2H2O]La Kw indica si, l'autoprolisi dell'acqua, ma in particolar modo ci vuole far capire che la concentrazione all'equilibrio sia di H3O+ che OH- è minimo, cioè una molecola su 200 milioni è stata ionizzata e poichè la concentrazione di questi ioni è bassa, il tutto spiega perchè l'acqua (pura) a 25°C risulti essere neutra -----> pH = 7 (cioè 1,0 * 10-14)

Aspetta nunn´fuije!- Eh!!- Sinnó non si capisce niente Mario:-

L'acqua, come anche altri solventi, da luogo ad una reazione acido-base con se stessa, chiamata autoprotolisi;- nce´simme capito!-

2 H2O <==> H3O+ + OH-

IN POCHE PAROLE ACCADE:

In questa reazione una molecola d'acqua si comporta come un acido e cede uno ione idrogeno ad un'altra molecola d'acqua, che lo acquista e si comporta quindi come una base. Come vuole la teoria di Bronsted e Lowry, lo ione idrogeno non rimane isolato in soluzione, ma e' combinato con una molecola di solvente per formare lo ione idronio (H3O+).

L'autoprotolisi dell'acqua avviene in misura molto ridotta: nell'acqua distillata a 25 C sono presenti soltanto 10-7 moli/litro di ione idronio e altrettante di ione idrossido. La costante di equilibrio risulta:

K = [H3O+] [OH-] / [H2O]2

Poiche' la reazione avviene in misura cosi' ridotta che il consumo di acqua e' irrilevante:VOCE ´E POPOLO:-si dice che (un litro di acqua ne contiene all'incirca 55,5 moli e la reazione consuma soltanto due decimi di milionesimo di mole) si puó dunque considerare costante la concentrazione dell'acqua e portarla nella costante di equilibrio; si ottiene quindi una nuova costante chiamata prodotto ionico dell'acqua (KW):

KW = K [H2O]2 = [H3O+] [OH-] = 10-14 M2

MO!- ´NUNN VOGLIJE SAPÉ ´CCHIÚ NIENTE - MA AVITE FA´PARLÁ?-

Osservate bene!- che da adesso in poi:- nel raccontare il nostro fattariello faremo largo uso di questa semplificazione e denoteremo...... eehh!- Se denoteremo!- Dovete sapere che con KX: che sarebbe la costante di equilibrio di una qualunque reazione X, moltiplicata per la concentrazione dell'acqua (o una sua potenza). ´NCE TRUVAMM DIFRONTE A´LAWERIENZO E´CUMPAGN´CHE CI SPIEGA:

ACIDI E BASI SECONDO BRONSTED E LOWRY

L'acido di Bronsted cede uno ione idrogeno ad una base; solo se il solvente é capace di autoprotolisi e puó quindi comportarsi sia come acido che come base, lo scambio avviene tra l'acido e il solvente. Ad esempio:

HCl + H2O --> H3O+ + Cl- O´saccio´...ripeto sempre ´a´ stessa canzona!- Me´ so mettute´ dinte´e recchie....over?-Se- lo faccio.lo faccio per voi...pazzianno e ridendo, non dovete dimenticare piú di cosa stiamo parlando.Dovete capire che:-

mentre nella teoria di Arrhenius l'acido cloridrico é forte perché dissocia completamente;- nella teoria di Bronsted il paio formato dall'acido cloridrico e dall'acqua é forte, perche' l'acido trasferisce irreversibilmente il suo ione idrogeno al solvente. La distinzione puo' sembrare di poco conto, ma rende ragione di un dato sperimentale importante: l'acido cloridrico é forte in acqua ma é invece debole in altri solventi che hanno minore tendenza all'autoprotolisi (ad es. l'etanolo). Wagliuni... miei belli arapite e´recchie!-

Un acido debole, nella teoria di Bronsted va ad equilibrio con il solvente e lo scambio di ione idrogeno é reversibile; ad esempio:

HNO2 + H2O <==> H3O+ + NO2- UARDATE´BUONO CHE VE DICO!!!-Signatavelle- sti´ regole ca poi piú in lá e spiegammo:

K = ([H3O+] [NO2-]) / ([HNO2] [H2O])

Assumendo come costante la concentrazione dell'acqua si puo' scrivere:

Ka = K [H2O] = ([H3O+] [NO2-]) / [HNO2]CHEST´SEMPRE-PECCHÉ ?-

La base di Bronsted che fa?-Non si fa gli.... Azzii suoi con la (C)maiuscola davanti si intende, e accetta uno ione idrogeno da un acido; se poi il solvente e' capace di autoprotolisi lo accetta dal solvente:- eeh!- Va..buono.. che..é utile saperle ste´ cose-ma so doije Palle... con la (P) sempre Maiuscola.State pensando a questo non é vero?-

VI-FACCIO UN ESEMPIO:

NH3 + H2O <==> NH4+ + OH-

La base debole scambia reversibilmente lo ione idrogeno con il solvente e quindi stabilisce una condizione di equilibrio:

K = ([NH4+] [OH-]) / ([NH3] [H2O])

Come al solito é lecito considerare costante la concentrazione dell'acqua per ottenere:

Kb = K [H2O] = ([NH4+] [OH-]) / [NH3]

OSSERVAZIONI DI UN BIOLOGO IN ERBA PER PASSIONE:

AKTUNG!-SIAMO SUL PIANETA MENTELAND;a due passi dalla casetta sull´albero nella valle

dell´Ipotalamo:-cioé ´ncapa ´a ´me.

COPPIE ACIDO-BASE CONIUGATE. La prima conseguenza della teoria di Bronsted e Lowry e' che non si puo' considerare la dissociazione dell'acido o della base "da soli": un acido non dissocia uno ione idrogeno ma lo trasferisce ad una base e viceversa. La seconda conseguenza della teoria di Bronsted e Lowry é la seguente: dopo che lo scambio di ione idrogeno é avvenuto, quello che prima era l'acido si trasforma in una specie chimica privata dello ione idrogeno ma potenzialmente capace di riprenderlo (e cioé in una base, chiamata la base coniugata dell'acido). Allo stesso modo dopo lo scambio di ione idrogeno quella che prima era la base ha acquistato uno ione idrogeno che potrebbe cedere e quindi si é trasformata in un acido (chiamato l'acido coniugato della base). Sta´azz-´e ´ teoria prevede ca´ ogni sostanza capace di questo tipo di reazioni esista in due forme, una contenente lo ione idrogeno e l'altra priva dello ione idrogeno; ste´ doije´ forme della stessa sostanza costituiscono quella coppia coniugata acido-base. La coppia coniugata di Bronsted e' dichiaramente ispirata alla coppia redox (da leggere c´é un libro di testo universitario; molto bello che inseguito viciteró il titolo.Ps:wery important:-il capitolo sulle ossido-riduzioni). Ovviamente, i due termini della stessa coppia coniugata non compaiono insieme nella reazione chimica: uno dei due appare tra i reagenti, l'altro tra i prodotti, ed e' corretto dire che ogni equilibrio ionico deve coinvolgere almeno due coppie coniugate:

Figura 1: Coppie acido-base coniugate

E' molto importante sottolineare che la base coniugata dell'acido debole e' una base debole: infatti per debole si intende che la sua reazione e' reversibile ed e' ovvio che deve esserlo se l'acido di partenza e' debole: infatti l'acido debole va ad equilibrio con la sua base coniugata e non potrebbe farlo se la sua baseconiugata non andasse ad equilibrio con lui. Ovvero: l'acido e' debole perche' la reazione di formazione della base coniugata e' reversibile e questo implica che che anche la reazione inversa sia reversibile. Vedremo piu' avanti che la costante di basicita' della base coniugata dell'acido debole e' determinabile e corrisponde alla cosiddetta costante di idrolisi. Per contro se la base coniugata dell'acido debole fosse forte la sua reazione sarebbe irreversibile e non sarebbe possibile determinare una costante di equilibrio. Esattamente la stessa argomentazione si applica all'acido coniugato (debole) della base debole.

La base coniugata dell'acido forte non ha invece un vero comportamento basico e pertanto e' base soltanto di nome ma non di fatto, mentre sulle basi forti di Bronsted e sui loro acidi coniugati bisgna fare un discorso a parte.

Acidi e basi coniugate del solvente. Tutti i solventi capaci di autoprotolisi sono necessariamente anfoteri, cioe' capaci di comportarsi sia come basi (accettando ioni idrogeno) sia come acidi (donando ioni idrogeno). Ad esempio nel caso dell'acqua abbiamo visto nella figura 1 che l'acido coniugato di H2O e' H3O+, mentre la base coniugata di H2O e' OH-.

BASI FORTI. Le basi forti di Bronsted sono tali in relazione all'acido con il quale si trovano a reagire: infatti nella teoria di Bronsted e' forte il paio acido-base che reagisce irreversibilmente (e debole quello che reagisce reversibilmente). Quando il solvente e' capace di autoprotolisi e quindi in presenza della base si comporta come un acido, le basi di Brosnted possono essere assegnate a due classi distinte:

1) composti che contengono e rilasciano (in modo quantitativo e irreversibile) la base coniugata del solvente. Ad esempio, se il solvente e' l'acqua appartengono a questo gruppo gli idrossidi dei metalli alcalini e alcalino terrosi: NaOH --> Na+ + OH-

L'idrossido di un metallo alcalino e' un tipico esempio di base forte di Arrhenius perche' rilascia ione ossidrile (vedi sopra). Nella teoria di Bronsted l'idrossido del metallo alcalino non e' una base forte, ma un composto capace di liberare la base forte OH-. Coerentemente l'acido coniugato di OH- non e' NaOH ma H2O. Lo ione metallico non ha un ruolo nella teoria di Bronsted ed e' chiamato uno "ione spettatore": infatti non puo' ne' cedere ione idrogeno ne' combinarsi con questo.

2) Composti effettivamente capaci di estrarre in modo quantitativo e irreversibile uno ione idrogeno dal solvente; se il solvente e' l'acqua una base di questo tipo e' lo ione ossido:

Na2O --> 2 Na+ + O-2

O-2 + H2O --> 2 OH-

Consegue a questo ragionamento che, se il solvente da autoprotolisi, non puo' esistere in soluzione un acido piu' forte dell'acido coniugato del solvente ne' una base piu' forte della base coniugata del solvente. Infatti, acidi piu' forti dell'acido coniugato del solvente e basi piu' forti della base coniugata del solvente possono esistere, ma non rimangono tali in soluzione. L'acido piu' forte dell'acido coniugato del solvente (ad es. HCl) si converte integralmente e irreversibilmente nell'acido coniugato del solvente (in acqua: H3O+) e nella sua base coniugata che pero' non ha comportamento basico (Cl-). Allo stesso modo la base piu' forte della base coniugata del solvente (ad es. lo ione ossido, O-2) si converte integralmente e irreversibilmente nella base coniugata del solvente (in acqua: OH-; vedi sopra).

IL pH

Disolito quann´parlamme di ione idronio..... dicimme´:-che le concentrazioni song´vasce´assaie:

-Vedimme-

Pecche´!!!-

Poiche' le concentrazioni dello ione idronio sono solitamente molto basse, si ricorre ad una notazione logaritmica (N.B. il logaritmo e' l'esponente, in genere non intero, al quale bisogna elevare una base predefinita per ottenere il numero dato; ad es. il logaritmo in base 10 di 100 e' 2 perche' 100 = 102). Si definisce pH il logaritmo in base 10 cambiato di segno della concentrazione molare dello ione idronio:

pH = -log10 [H3O+]

In analogia col pH si definiscono anche:

pOH = -log10 [OH-]

pKW = -log10 KW

pKa = -log10 Ka

pKb = -log10 Kb

Tenendo conto che nella notazione logaritmica i prodotti diventano somme, vale la relazione:

pKW = pH + pOH

pH DELL'ACQUA, DEGLI ACIDI E DELLE BASI. La concentrazione dello ione idronio in acqua e' determinata dalla reazione di autoprotolisi, la cui costante (prodotto ionico dell'acqua) e' KW = 10-14 M2. In assenza di soluti capaci di rilasciare o legare ione idrogeno, vale le relazione:

[H3O+] = [OH-] = √ KW = 10-7 M

CALCOLO DEL pH DEGLI ACIDI E DELLE BASI.

L'acido forte in acqua si converte integralmente in ione idronio (piu' la sua base coniugata, che non ha effetto sul pH); pertanto, definita Ca la sua concentrazione analitica molare, valgono le relazioni:

[H3O+] = Ca

pH = -log ([H3O+]) = -log (Ca)

Per la base forte vale un ragionamento analogo, in quanto la base forte si converte integralmente in ione OH-; si ha quindi:

[OH-] = Cb

[H3O+] = KW / [OH-]

pOH = -log ([OH-]) = -log (Cb)

pH = 14 - pOH

N

la tentazione di continuare é tanta, ma a noi questa piccola introduzione deve aiutarci a presentare il seguito della storia il pH negli alimenti come lo si misura e quali sono i reagenti piú comuni per poter fare dei piccoli esperimenti.

Perció anche se ci sarebbe da raccontare un infinitá di cose, vi giuro - sto leggendo una relazione Pbblicata tempo fa da un noto Prof. peccato sia in inglese,e per tradurmela dato che il mio inglese fa un pó schifetto;- tra parentesi: sto sudando qualche camicia;-ma é appassionante.

Leggi i commenti

biochimica che passione i miei attrezzi.

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.
piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.

piccolo esperimento controllo del pH negli alimenti.Mein hobby in mein Labor.

Quale è il pH degli alimenti?

Qui di seguito sono riportati i valori medi di pH degli alimenti comuni.

VERDURE

pH

Carciofi

5.6

In scatola

5.7 - 6

Asparagi

4 - 6

In scatola

5.2 - 5.3

Germogli

6.7

Steli

6.1

Fagioli

5.7 - 6.2

Baccello

4.6

Americano

6.5

Rosso

5.4 - 6

Barbabietola

4.9 - 5.6

In scatola

4.9

Cavoli di Bruxelles

6.0 - 6.3

Cavolo

5.2 - 6.0

Verde

5.4 - 6.9

Bianco

6.2

Rosso

5.4 - 6.0

Savoia

6.3

Carote

4.9 - 5.2

In scatola

5.18 - 5.22

Succo

6.4

Cavolfiore

5.6

Sedano

5.7 - 6.0

Erba cipollina

5.2 - 6.1

Grano

6.0 - 7.5

In scatola

6.0

Dolce

7.3

Cetriolo

5.1 - 5.7

Sott'aceto

3.2 - 3.5

Melanzana

4.5 - 5.3

Polenta integrale

6.0

Rafano

5.35

Cavolo verde

6.4 - 6.8

Cavolo di rapa cotta

5.7 - 5.8

Porri

5.5 - 6.0

Lattuga

5.8 - 6.0

Lenticchie cotte

6.3 - 6.8

Funghi cotti

6.2

Abelmosco cotto

5.5 - 6.4

Olive verdi

3.6 - 3.8

(mature)

6.0 - 6.5

Cipolla rossa

5.3 - 5.8

(bianca)

5.4 - 5.8

(gialla)

5.4 - 5.6

Prezzemolo

5.7 - 6.0

Pastinaca

5.3

Piselli

5.8 - 7.0

Surgelati

6.4 - 6.7

In scatola

6.7 - 6.0

Secchi

6.5 - 6.8

Peperone

5.15

Peperoncino

4.6 - 4.9

Patate

6.1

Tuberi

5.7

Dolci

5.3 - 5.6

Zucca

4.8 - 5.2

Ravanello rosso

5.8 - 6.5

(bianco)

5.5 - 5.7

Rabarbaro

3.1 - 3.4

In scatola

3.4

Riso (cotto)

Integrale

6.2 - 6.7

Bianco

6.0 - 6.7

Selvatico

6.0 - 6.4

Crauti

3.4 - 3.6

Acetosella

3.7

Spinaci

5.5 - 6.8

Cotti

6.6 - 7.2

Surgelati

6.3 - 6.5

Zucca (cotta)

Gialla

5.8 - 6.0

Bianca

5.5 - 5.7

Hubbard

6.0 - 6.2

Pomodori (interi)

4.2 - 4.9

Paste

3.5 - 4.7

In scatola

3.5 - 4.7

Succo

4.1 - 4.2

Rapa

5.2 - 5.5

Zucchine (cotte)

5.8 - 6.1

FRUTTA

pH

Mele

Delicious

3.9

Golden Delicious

3.6

Jonathan

3.33

McIntosh

3.34

Winesap

3.47

Succo

3.4 - 4.0

Salsa

3.3 - 3.6

Albicocca

3.3 - 4.0

In polvere

3.6 - 4.0

In scatola

3.74

Banane

4.5 - 5.2

Cantalupo

6.17-7.13

Datteri

6.3 - 6.6

Fichi

4.6

Pompelmo

3.0 - 3.3

In scatola

3.1 - 3.3

Succo

3.0

Limoni

2.2 - 2.4

Succo in scatola

2.3

Limetta

1.8 - 2.0

Mango

3.9 - 4.6

Meloni

Cassaba

5.5 - 6.0

Honey dew

6.3 - 6.7

Persiano

6.0 - 6.3

Nettarine

3.9

Arance

3.1 - 4.1

Succo

3.6 - 4.3

Marmellata

3.0

Papaia

5.2 - 5.7

Pesche

3.4 - 3.6

In marmellata

4.2

In scatola

4.9

Cachi

5.4 - 5.8

Ananas

3.3 - 5.2

In scatola

3.5

Succo

3.5

Prugne

2.8 - 4.6

Melograno

3.0

Prugne secche

3.1 - 5.4

Succo

3.7

Cotogno (cotto)

3.1 - 3.3

Tangerino

4.0

Anguria

5.2 - 5.8

CARNE, POLLAMI

pH

Bovino

Macinato

5.1 – 6.2

Matura

5.8

Non matura

7.0

In scatola

6.6

Lingua

5.9

Prosciutto

5.9 – 6.1

Agnello

5.4 – 6.7

Maiale

5.3 – 6.9

Vitello

6.0

Pollo

6.5 – 6.7

Tacchino (arrosto)

5.7 – 6.8

PESCI

pH

Pesci (freschi)

6.6 - 6.8

Vongole

6.5

Granchio

7.0

Ostriche

4.8 - 6.3

Tono

5.2 - 6.1

Gamberetti

6.8 - 7.0

Salmone

6.1 - 6.3

Coregono

5.5

D'acqua dolce

6.9 - 7.3

Storione

5.5 - 6.0

Aringhe

6.1 - 6.4

PRODOTTI CASEARI

pH

Burro

6.1 - 6.4

Latticello

4.5

Latte

6.3 - 8.5

Acidofili

4.0

Crema

6.5

Formaggi

Camembert

7.44

Cheddar

5.9

Cottage

5.0

Formaggi cremosi

4.88

Edam

5.4

Roquefort

5.5 - 5.9

Gruviera

5.1 - 6.6

UOVA

pH

Bianco

7.0 - 9.0

Rosso

6.4

Uova sode, Bianco

6.5 - 7.5

Intero

7.1 - 7.9

Surgelato

8.5 - 9.5

BACCHE

pH

More

3.2 – 4.5

Mirtilli

3.7

Surgelate

3.1 - 3.35

Ciliegie

3.2 - 4.1

Mirtilli rossi

Marmellata

2.4

Succo

2.3 - 2.5

Ribes (rosso)

2.9

Uva spina

2.8 - 3.1

Uva

3.4 - 4.5

Lamponi

3.2 - 3.7

Fragole

3.0 - 3.5

Surgelate

2.3 - 3.0

PRODUTTI DA PANETTERIA

pH

Pane

5.3 – 5.8

Bignè

4.4 - 4.5

Napoleoni

4.4 - 4.5

Biscotti

7.1 - 7.3

Cracker

7.0 - 8.5

Torte

Di Pan di Spagna

5.2 - 5.6

Cioccolata

7.2 - 7.6

Di cioccolata

7.5 - 8.0

Pan di Spagna

7.3 - 7.6

A strati bianca

7.1 - 7.4

A strato gialla

6.7 - 7.1

Farina

6.0 - 6.3

VARI

pH

Caviale (domestico)

5.4

Sidro

2.9 - 3.3

Cacao

6.3

Sciroppo di farina di mais

5.0

Amido di mais

4.0 - 7.0

Bevande allo Zenzero

2.0 - 4.0

Miele

3.9

Marmellate

3.1 - 3.5

Maionese

4.2 - 4.5

Melassa

5.0 - 5.5

Uva passa

3.8 - 4.0

Zucchero

5.0 - 6.0

Aceto

2.0 - 3.4

Lievito

3.0 - 3.5

ALIMENTI AD ALTA ACIDITÁ

(pH < 4.5) pH pH

Mele 3.4

Ciliege 3.5

Succo di limone 2.4

Pesche 3.8

Pere 4.1

Sott'aceti 3.9

Succo di pomodoro 4.3

Succo d'arancia 3.7

ALIMENTI A BASSA ACIDITÁ

(pH > 4.5) pH pH

Asparagi 5.5

Fagioli 5.4

Carote 5.2

Fichi 5.0

Funghi 5.8

Patate 5.2

Spinaci 5.4

Come si fa a conoscere a livello sensoriale un alimento acido?

L’acido è riconoscibile poiché conferisce all’alimento di cui ne caratterizza la composizione, un sapore aspro e a livello chimico, se si usa la cartina di tornasole su di esso, questa si colorerà di rosso. Gli alimenti acidi si neutralizzano grazie alla combinazione con le sostanze basiche (anche chiamate alcaline). In ambito medico si usano diverse sostanze acide, basti pensare alla comune aspirina (acido acetilsalicilico) o alla vitamina C (usata come integratore–acido ascorbico).

Nell’organismo dell’uomo i vari liquidi organici, come ad esempio il sangue, l’urina e la saliva sono classificati come acidi, cioè il loro pH è compreso tra 0 e 7,06 mentre quelli neutri hanno 7,07 e quelli alcalini tra 7,08 e 14,14. Da questi concetti scaturisce il rapporto Acido/Basico il quale, se è in equilibrio, permette all’organismo di “stare in salute”; dunque non vi dovrebbero essere condizioni troppo acide o troppo basiche. Se invece, si propende abitualmente verso un eccesso di acidità, possono scaturire malattie denominate da “degenerazione cellulare”.

Leggi i commenti

La casa sull´albero. Della serie Menteland

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

Necessitá una piccola.

Presentazione:

Anteprima,

di un viaggio al limite del fantastico: un progetto al vaglio di alcune case editrici e,che raccoglie degli Highlight pubblicati su overblog.it.....titolo del blog ´´mona-lisa-hammer-overblog.com´´ accedibile anche con (overblog.it. ) digitando il nome "caiazzo antonio felice", si possono leggere i contenuti di alcuni articoli,attinenti al mondo della buona tavola, ma esso é anche uno scrigno,che porta con se dei ricordi, di un ragazzo di quello che ha imparato attraverso la scuola,ma anche e soprattutto attraverso le persone a lui care,amici e familiari.

Tratta di personaggi realmente esititi e di pura fantasia, piccoli assaggi di tematiche diverse come chimica,microbiologia, sempre attinente alla buona cucina ,tratta di arte tra fantasia e realtá in modo allegro leggero, e in ogni caso anche i temi piú delicati devono essere visti come delle piccole foto, come dei fattarielli che al massimo aiutano a riflettere. Non si sotituiscono a figure professionali, ne a medici ne a biologi, ne tantomeno a chimici e a critici d´arte.Come

l´articoletto fantasioso di "ho cucinato per Merisi", ovviamente i contenuti si avvalgono di ricerche, fatte da prof.e studenti universitari. Storpiati da me medesimo, tante relazioni scritte da persone ben note al mondo della cultura e dell´arte italiana, anzi colgo l´occasione per scusarmi con loro. (Mi raccomando perdonatelo non sa quel che fa).

Ho scelto una narrativa popolare.Come ai tempi delle nonne,che raccontavano le favolette ai piú piccini vicino al caminetto,magari davanti ad un piatto di fumanti caldarroste.

"Quindi potrá capitarvi di assistere alla trasformazione di un tubero come il "Topinambur in un Principe infelice, perché non sapeva di essere etc... accorgendovi che alla fine del fattariello non abbiamo fatto altro che tradurre in chiave fiabesca in un italiano rovinoso, una relazione di un serio professionista: il prof. " Vincenzo Brandolini", chimico alimentare presso l´universitá di Ferrara,

Anche il mio incontro con il Caravaggio, il mio artista per eccellenza,é frutto di tante letture e ricerche, rovinati in sogno sempre da me medesimo, una volta portati nella casetta sull´albero a " Menteland ", comunque anche in questo caso ne viene fuori una sorta di favoletta leggera, per spiegare alcune opere del maestro,e dare un piccolo accenno della sua vita tra una portata e

l´altra, durante una serata a tema. (Questo modo di raccontare si propone di avvicinare le persone piú semplici all´arte italiana, per questo motivo trascuro la grammatica, io voglio parlare ai cuori meno fortunati, avvicinarli all´arte italiana parlando la loro lingua.

Io cosa propongo ? Delle serate a tema, in diverse cittá, fuori dai confini dell´italia, serate dove é possibile gustare dei piatti

dell´epoca, raccontando un pó della nostra arte, la storia del nostro bel paese. A quei vecchietti o giovincelli che hanno vissuto la loro vita sotto altri orizzonti. Cosí con l´aiuto di alcuni bravi collaboratori, addetti al servizio in sala insceniamo le storie in costume dell´epoca.

Anche a chi partecipa verrá dato un costume dell´epoca, i piatti e i costumi come il tema della serata viene scelto e messo in atto con l´aiuto di registi teatrali e di esperti sia in storia

dell´arte, che di cucina). Io traduco il tutto in fattarielli che saranno poi cosí presentati e, insieme ai miei fidi collaboratori mettiamo in atto le portate che delizieranno i nostri ospiti.

La Casa sull´albero:

Questo testo non ha nessuna pretesa; insomma non é stato predisposto ne per studenti e neanche per delle scuole professionali. É semplicemente un sogno chiuso in un cassetto,non ha pretese particolari e sopratutto non vuole insegnare nulla a nessuno,é un modo

per non sentirsi solo,cosí distante dalle propie radici,un modo per ricordare qualcuno che non

c´é piú, o forse anche per ricordare e basta ! Chi fortunatamente ancora

c´é, e che putroppo per motivi di lavoro si é costretti a vedere raramente.

Infatti questi foglietti che io in modo scherzoso chiamo articoletti,senza offesa per chi gli articoli li scrive,sono il frutto del mio trascorso,insomma alcuni momenti di relax tra un lavoro

e un ´altro momenti che raccontano frammenti della mia vita, cose di poco conto:- l´uscita con qualche ragazza a cui dedicavo un pó del mio tempo,la lettura di qualche buon libro,-psss.. a dire il vero erano piú i libri a tenermi compagnia che le donne,ero un timidone, uno di quei cuccioloni da stringere forte forte,e sono ancora cosí perció se´ a´ qualcuna potrebbe interessare la cosa contattatemi al sito sottostante www.cucciolone@google.it; sto scherzando ovviamente il sito é inesistente,ma la proposta resta valida.

Altre volte come tutti i ragazzi di una certa etá trascorrevo anch´io qualche pomeriggio o serata in compagnia di amici.Si sa quando c´é la salute?-

Ci si vede con gli amici si fanno le ore piccole e si parla...tanto...e di tante cose....poi i miei amici in particolare tutti cosí colti io ero l´eccezione alla regola é inutile dirlo.

Si parlava di tante cose importanti, del sociale, problemi di un certo spessore, di vitale importanza...es:-

”Maró´e´ vist´a´chella´ che lato b.

Mamma mia do´Carmine e che gambe;

(insomma i soliti complimenti che si fanno al gentil sesso).-Qualcuno dirá voi uomini siete tutti uguali;- non é cosí..io sono diverso, é che noi sembriamo futili ma in realtá, siamo molto piú profondi di quel che si dice,noi amiamo le forme delle donne é vero ma,non per quello che pensate voi signore..insomma !! Un pó di contegno ma pecchí"nciavit"pigliat !!!

Il fatto vi puó sembrare strano ma noi uomini siamo appassionati di anatomia... femminile..ve lo giuro....

figuratevi che..a sentirci parlare: noi maschietti napoletani,sembriamo tutti medici o almeno appassionati di medicina in un certo senso, noi per quel che riguarda le donne e il calcio siamo prof.- E come vi dicevo, anche un pó allenatori : quando ci riuniamo noi , vengono fuori gli argomenti piú strani; e la cosa bella.... é che tra di noi si parla in questo modo come scrivo io adesso, non si tiene conto della forma,o della grammatica si parla un dialetto italiano,

si puó dire?

-Diciamolo:

le giornate sono un po´ció che state leggendo adesso, accade spesso che due tre amici si incontrano e dopo i soliti rituali (saluti);

iniziano a discutere davanti ad un buon caffé.

Il Tema della serata.

Se voi donne commettete l´errore di lasciarci da soli, le prime attenzioni riguardano propio voi :- ma´ se´ ´nparl´ sulo´, femmine nun´ se´ vedono maije,

parliamm parlamm, ma ´na ´cucchiamm, niente.

State sicure... nessun contatto fisico con altre donne, noi siamo cosí, siamo pigri,ci scocciamo di cercare altre emozioni, corteggiamenti, meglio ´o divano.

E se lo facciamo é solo perché le nostre mogli decidono di passare l´aspirapolvere mentre guardiamo la partita.

Comunque dopo dieci quindici minuti al massimo gli argomenti si sono esauriti , anche perché,

tolti i seni, finito con il lato b, che ci restano le gambe.

Azz !! Voi direte... e gli occhi...la mente e, i capelli dove li metti i capelli ..guarda che capelli !

Va bbuono sará, ma io questa cosa non l´ho mai sentita, per un maschio la mente i capelli,

l´intelligenza sono un optional di lusso, come quando compriamo la macchina con i vetri elettrici e le chiusure centralizzate, se ci sono va bene, altriment uno si accontenta.

Scherzo,senza offesa per le signore,che sono e saranno sempre un passo avanti a noi in tutto e per tutto,

volevo solo sottolineare come noi maschietti siamo sbrigativi, infondo infondo noi abbiamo tre neuroni a servizio del pensiero, uno vede solo voi donne, l´altro la champion, e l´ultimo si dedica solo ai motori.

Siamo dei tanti piccoli Merisi viventi, quando pensiamo alle cose belle della vita,

che per noi poi sono solo tre.

Assomigliamo al maestro quando dipinge e, come lui eliminiamo tutto ció che é superfluo:

Quindi quando noi pensiamo a voi donne eliminiamo gli occhi i capelli, mettiamo in evidenza solo le poche cose che veramente ci interessano. (Sto sempre scherzando).

É tutto falso noi delle donne vi giuro ci interessa una sola cosa: il cervello, l´intelligenza,la sensibilitá ! (Beato a chi ci crede; direte voi). Vi giuro che é cosí !

Comunque dopo un oretta trascorsa a parlar del gentil sesso, si passa al secondo argomento:

il calcio e lí...vi posso garantire che ci soffermiamo un pó di piú,

perché noi maschi siamo tutti un pó allenatori;

anch´ io, che sono uno sguatteruccio da quattro soldi,- sembro il Mago "H",

ma adesso fate Achtung!-

Entriamo a Menteland.

Con un Hard disk di parecchi Ram, mi sono costruito per problemi di spazio... nella mia casetta virtuale... quella sopra l´albero, a pochissimi passi dall´ipotalamo,

´foss´ na´mandorla per forma e grandezza,per intenderci :

o´ processore da *capa´mia,(testa*) avete capito bene

é nel mondo della mia mente, we..we.. voi non ci crederete,

é lí che ho messo al sicuro i miei ricordi e ogni tanto quando il tempo lo consente ne tiro fuori uno e ve lo racconto.

- Qualche fattariello....´a´ volte sono dei semplici inciuci, altre volte cose accadute tra le pareti domestiche e, tante altre volte sono il frutto di bellissime e lunghissime chiacchierate in compagnia di amici.

Alcune di queste chiacchiere sono anche il tentativo poco riuscito di spiegare le mie passioni,

a queste passioni aggiungerei il mio amore per la biochimica, la biologia e, la chimica alimentare.

Materie che mi accompagnano da anni e mi permettono di migliorarmi nel mio lavoro,

questi scritti,seppur ricchi di errori ortografici, non perdono mai di vista il mio mondo il mio lavoro, mi propongo di far conoscere anche a voi i sani principi di una buona alimentazione.

Voi mi direte e che centrano gli errori ortografici, quelli servono per farvi ridere per rendere il tutto piú allegro, anche le cose piú noiose,magari facendovi quattro risate alla faccia mia, vi accorgete che l´ipotalamo fa parte di noi.

Di tanto in tanto vi regalo qualche buona ricetta, senza rinunciare a qualche modesto riferimento ai miei amori segreti chimica e biochimica. Ritenendo queste materie indispensabili per un razionale apprendimento dei concetti inerenti ai problemi della nutrizione umana, ma anche ovviamente evitando lo studio puramente mnemonico e meccanico.

Quindi i passaggi chimici vanno considerati per quelli che sono, dei semplici messaggi visivi.WE...we... dei piccoli annedoti;- dei fattarielli. Ma prima di tutto voglio presentarvi la mia casetta dovreste vedere?-

TUTTO HA INIZIO QUÍ NELLA MENTLAND:

É propio quí che putroppo tutto ha inizio; é quí che si intrecciano le mie passioni con incontri casuali avuti con personaggi illustri del panorama culturale e artistico italiano:- come quella volta che incontrai il Merisi:-

Provate ad immagginare,

nella mia menteland

c´é un bel terreno,con una casetta costruita sul tronco di un vecchio albero. Non propio come quella che si vede nei films di Disney, ma comunque graziosa e,

che aspetta me;

-vuole che io ne rivendichi la proprietà. Quei pochi acri di terra, con raccolti tante volte importanti e abbondanti, con acque che scorrono e alberi dall´ legname pregiato, che si estendono fino al ciglio della strada.

É una piccola casetta , poco spaziosa ma allegra, non vi sono dipinti preziosi alle pareti, in compenso ho una libreria piccola ma ben fornita, nessuna comoditá di lusso. Ne ho preso possesso, qualche tempo fa e posso utilizzare la proprietà,quando voglio... figuratevi che ho...psss.... che...resti tra noi, ho

l´autorizazzione scritta da parte del propietario,-

*gniursí!!-(*davvero).

L´ipotalamo, niente fitto..per caritá... c´é solo una piccolissima clausola, in pratica il padrone di casa

l´ipotalamo, vuole solo che io la utilizzi di tanto in tanto, sempre con il suo permesso,

insomma non devo lasciarla andare in rovina, il terreno va tenuto in ordine, curarne

l´entrata é fondamentale, essa é costituita da un lungo vialone alberato che da ossigenazione a tutto il territorio di Menteland (sono piante di ATP) ,

we..we..dovreste vedere il laghetto infondo alla valle.. é un incanto;- insomma posso tenerla a patto di usarla e, di rendere fertile il territorio.

Trascurarla significa perderla.Questi infondo mi ha fatto dono da´a´capa´mia (la testa) per chi non ha ancora afferrato!-

E dove si trova sta´casa?-

Che domande ´ncopp´o´cuollo. (sul collo)

Nel territorio della mente e dello spirito;- dove per contratto dovrei passare alcune ore della giornata... praticando dei lavoretti che consentono per l´appunto il buon funzionamento della propietá. Ho accettato la proposta che mi rende inquilino a tempo indeterminato;

- nooo!

Mica me´po cacciá accussí !!!-

Dalla sera alla mattina éeh!- Io po´ero´accussí ´ fesso secondo voi,- anzi vi diró di piú in caso di decesso da parte del propietario la casetta e il terreno diventano di mia propietá . Io sono il potenziale erede!

Sono entrato in possesso, e posso usare questo ricco patrimonio, a patto di invitare persone e personaggi che abbiano qualcosa da insegnarci.

A dire il vero per l´inaugurazione saranno ospiti le tre corone del Trecento,il Merisi da Caravaggio;-

Ma poi verrá Bruno da Nola,ecc. ne vedrete delle belle. Quindi mettiamoci al lavoro, manteniamo la parola data al propietario; e iniziamo a pulire la casa*.

(LA MENTE*)

Per entrare in casa basta sedersi in posizione yoga chiudere gli occhi e dire "Oommmm" ma non l´omm... ´´omm !

Dico io , ma comme´se´ fa´, a´.... lasciare la propia abitazione cosí...sporca e lurida ? Impolverata e logora !

Un terreno cosí bello,lasciato incolto,pieno di immondizia da tutte le parti ; sembra la “Superstrada Roma-Caserta”,quella che porta verso il centro industriale di Nola per capirci,

Beh!-Certamente qualcuno avrá da obiettare...ma pecché tu da´dove´ vieni?

Va buono lasciamo stare... mo´va´a´ ffá´ capí ´a´ chijst;-´ch´a´ nun´ siamo tutti uguali.

Allora bando alle pigrizie,squillo di trombe....e... che le pulizie d'autunno abbiano inizio.

Na´volta...fatta´ a´potatura*

cioé spazzati via i brutti pensieri* meno male che faccio sempre uso dei guanti...neéh!

Resta tra noi, non lo dite a nessuno,

´e´ che ´ré´,´e´ che ´ nce´puteve´ sta´!

Pensieri cosí sporchi cosí neri...e chi li aveva visti mai.

Quelle ipotesi cupe, piene di ragnatele,ragionamenti opprimenti,un sentore di chiuso,come

l´odore pungente di muffa, si vedeva lontano un miglio che mancava la mano di una presenza umana assente da anni,

´e´ comm´po´funzioná accussí´,dico´ je´?-

É normale l´ipofisi in queste condizioni, non puó reagire correttamente, per quanto l´ipotalamo puó darsi da fare...se la dimora non é curata a dovere... á capa´se ne´va´...´a...farsi benedire, come é successo a me e, si inizia a dare i numeri

.incominciano i viaggi all´interno del corpo e vengono fuori voci e fattarielli di questo tipo:- che forse non interessano nessuno.

Accussí ´nasce la storia della mia vita,addirittura qualche editore vorrebbe ricavarne un libro. ma staremo a vedere.

Una volta

spazzato via i pensieri neri, le ipotesi cupe, i ragionamenti opprimenti. Tolta ogni macabra lucubrazione. Abbellisco la mia dimora ´a casa,

-(testa)-

con splenditi pensieri, con-fiori profumati e freschi, e invito voi tutti a cena da me;- cosicché tra una portata e un´ altra potremmo parlare della :

Sicurezza dei pasti fuori casa !-

Peró adesso vado a fare una doccia,sto´ tutto...sudat´ci vediamo stasera; Franchí ´viene´ pure tu stasera!-Jamm´ nun´ fa´o´scem´ ´ncé sta pure donna Lucrezia !- Aha..ha...appost..´o´Marijé!- Ma´ arraccumanne´fa´nu´poco´e ´ mozzarella cu´nu´ poco e prosciutto;-guardá ca´comm´o ffá´Maria no sape fa nisciuno!!!- Nce´ vedimme cchiú tardi. CIAO!-

i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.
i migliori, e i piú belli della settimana.

i migliori, e i piú belli della settimana.

Leggi i commenti

I ristoranti i maestri e colleghi chef piú apprezzati nel mondo.

Pubblicato su da antonio,felice caiazzo

Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.
Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.

Prima foto:Sala ristorante : La pergola di Roma Chef:HeinzBeck/Segue sua Maestá Gualtiero Marchesi con tre foto del suo bellissimo ristorante albereta nel regno della franciacorta e il suo fiore all´occhiello il famoso raviolo aperto,/Mitico Vissani visitate il suo nuovo capolavoro a Capri,/che dire del grande Bottura classificatosi con la sua trattoria francescana terzo tra i 50 ristoranti migliori del mondo,e dell´inventore della cucina molecolare adria ferren questi i miei vecchi maestri,da loro ho perfezionato il mio modo di lavorare in cucina anche se io rispetto a loro sono piccolissimissimo!!propio un puntino.Il mio sogno e quello di Rudy ,portarli in giro nei migliori ristoranti in Germania,scelti con un certo criterio e far si che la loro arte si traduca in gioia per gli occhi e in sapori raffinati per il palato,scusatemi se vi parlo cosí ma questi signori sanno viziare il palato ognuno a modo suo sono degli innovatori sempre alla ricerca di come dare il meglio,giorno dopo giorno.

Leggi i commenti

<< < 10 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 40 > >>